Musica - Sito Paolo

Vai ai contenuti
La musica è stata sempre per Paolo una colonna portante della sua vita cominciando dall'acquisto in autonomia dei primi LP intorno agli anni 70.
A quell'epoca e poi per sempre Paolo ha seguito e acquistato le produzioni dei suoi beniamini, è stato a concerti dal vivo dei gruppi/cantanti che ha amato partendo dai primi gruppi:
Pink Floyd, Banco del Mutuo Soccorso, P.F.M., Mark Knopfler, Dire Straits, Le orme, Genesis, Queen, Juthro Tull, Deep Purple, Scorpions, Bruce Springsteen, Franco Battiato, Fiorella Mannoia, Ivano Fossati, Ligabue, Mike Oldfield, Devid Bowie, Francesco Guccini, Francesco de Gregori,Pierangelo Bertoli, Tazenda e tanti altri.
Sin dagli inizi Paolo cura, legge, si informa sui migliori sistemi per riprodurre in casa al meglio la musica dei suoi gruppi preferiti.
Le riviste di Hi-Fi sono acquistate e consultate continuamente.
Essendo un amante della tecnologia cerca continuamente informazioni sui sistemi Hi-Fi che il mercato sforna continuamente, dopo i primi impianti dotati di casse auto fabbricate (si studiano i filtri cossover, le frequenze udibili, le tipologie di onde sonore, la riproduzione del suono...)poi il primo impianto compatto Hi-Fi. Finalmente nel 1981 dopo l'assunzione a tempo indeterminato in banca Paolo può dotarsi del primo vero impianto Hi-Fi composto da un giradischi, un amplificatore, una piastra di registrazione a cassette e due casse "vere".
Negli anni che seguono si dedica anche alla registrazione dal vivo, sia per sua pura passione sia per registrare i concerti di sua moglie Carla musicista, che si è dedicata con vari gruppi alla musica antica (Medioevale, Rinascimentale e Barocca) acquista microfoni e registratori sempre più sofisticati e portatili passando dalla piastra di registrazione usata nell'impianto, che veniva staccata da esso e trasportata sotto braccio insieme all'altra attrezzatura nel luogo del concerto. Seguono poi un registratore multipista abbinato ad un mixer con l'ampliamento del parco microfoni ad un registratore digitale su cassetta DAT.
Si trova spesso ad effettuare registrazioni non solo ai gruppi dove suona Carla, ma anche a registrare per Orchestre da Camera, a solisti, a duetti, quartetti, cori ecc.
L'impianto base, salvo che per le casse che sono tutt'ora parte nel suo Hi-Fi principale, viene via via migliorato e ampliato.
Si acquistano i primi lettori CD e successivamente con l'aiuto del computer, permette a Paolo di riversare, mixare, comporre dei CD-Audio in autonomia.
L'attuale impianto si compone di un preamplificatore a valvole e di un amplificatore finale sempre a valvole, di un lettore musicale di rete, di un lettore CD (quasi più utilizzato) e di un giradischi.
Infatti negli ultimi tempi viene abbracciata a piene mani la "musica liquida" utilizzando il PC per trascodificare le piste audio del CD in file (usando la compressione non distruttiva del protocollo FLAC).
Questi file generati vengono salvati su un server di rete e letti dal lettore musicale.
Con una semplice App sia sul cellulare che su tablet si può comandare il lettore a riprodurre sia un intero cd ma, ancor meglio, creare una play list dei brani presenti sul server che verranno riprodotti in sequenza dall'impianto.
Sempre attento alla qualità della riproduzione ancor oggi vengono provate, sondate, varie soluzioni le più innovative, rimanendo fedele all'Hi-Fi che resta comunque il fine principale.


Torna ai contenuti